"Soluzioni insuperabili" - La grande intervista

CONTA-CLIP in occasione della fiera di Hannover 2021 lancerà sul mercato il nuovo sistema di ingressi cavi KDSI-SR. Lo stesso si basa sull'innovativa tecnologia della tenuta del KDS, ma con il suo design di sistema inverso viene utilizzato per l'equipaggiamento di armadi di comando operando dall'esterno. Nell'intervista che segue, Jörg Nowastowski-Stock, responsabile del Product Management di CONTA-CLIP, spiega i particolari vantaggi del sistema di ingresso cavi inverso e i motivi per cui  considera  Conta Clip una società leader a livello mondiale nell’ambito dell'innovazione nei sistemi di gestione dei cavi.

Signor Nowastowski-Stock, il sistema di gestione dei cavi KDS è stato un eccellente successo per CONTA-CLIP. Ora la sua azienda lancia sul mercato il KDSI-SR: Cosa c'è di nuovo?

Jörg Nowastowski-Stock: Con il KDS il montaggio e la tenuta stagna si realizzano operando dall'interno della custodia. Per il KDSI-SR abbiamo adattato le innovazioni  che abbiamo introdotto per la prima volta con il KDS, ma il sistema è progettato in modo inverso, per un montaggio totalmente all’esterno dell‘involucro. All'inizio  sembrava semplice, ma in realtà ha richiesto  valutazioni  completamente diverse a partire dal design del telaio fino  allo studio e sviluppo del grado di tenuta.

Può spiegarlo in modo più dettagliato?

Jörg Nowastowski-Stock: Con il KDS-Click, l'idea di sviluppare una soluzione per l'ingresso dei cavi di veloce istallazione e perfettamente sigillante, che eviti le problematiche e i difetti dei sistemi di tenuta convenzionali, è stata per noi fondamentale. Il nostro obiettivo principale era la massima compatibilità con diversi diametri di cavi elettrici o tubi flessibili e la possibilità di adattare la configurazione in qualsiasi momento senza smontare il telaio, intervento  dispendioso in termini di tempo. L'obiettivo era quello di raggiungere questo obiettivo con un design modulare e un numero ridotto di componenti del sistema, che doveva richiedere solo pochi movimenti della mano evitando inoltre l'uso di utensili. Ci siamo riusciti con successo e in modo efficace: Attualmente non esiste sul mercato un altro sistema di entrata cavi che sia così semplice e che fornisca una tenuta così affidabile. Per ottenere con il KDS tutti questi vantaggi , abbiamo progettato il sistema prevedendo di operare dall'interno della custodia prendendo quindi „due piccioni con una fava. Con questo design, la tenuta alla trazione verso l’esterno avviene in modo praticamente naturale.

Per le situazioni in cui è richiesto il montaggio del sistema di ingresso cavi dall’esterno dell‘involucro, completiamo ora la nostra gamma con il KDSI. La "I" nell'abbreviazione si riferisce alla struttura inversa della nostra soluzione.

In quali casi è necessario il montaggio esterno?

Jörg Nowastowski-Stock: Il KDS è fondamentalmente concepito per quadri elettrici , telai di macchine o altre strutture che lasciano spazio sufficiente per poter accoppiare gli elementi di tenuta ai cavi che verranno poi inseriti all’interno di tutta la struttura del passacavo. Tuttavia, nei quadri di distribuzione più piccoli, gli interni densamente allestiti o le canaline portacavi possono ostruire i punti di fissaggio dei passacavi  ostacolando la necessaria procedura di montaggio . Con il KDSI, viene invece seguito il metodo tradizionale , che prevede il montaggio del sistema dall’esterno - con però l’importante differenza, che con il nostro sistema, nulla viene avvitato, ma solo inserito a pressione.  L’ulteriore vantaggio che caratterizza il  KDSI è rappresentato dalle dimensioni che si adattano sia alle forature per il KDS che a quelle standard per connettori industriali.

"Per le situazioni in cui è richiesto il montaggio del sistema di ingresso cavi dall’esterno dell‘involucro, completiamo ora la nostra gamma con il KDSI. La "I" nell'abbreviazione si riferisce alla struttura inversa della nostra soluzione“.

Quali sono le caratteristiche costruttive della struttura inversa del KDSI?

Jörg Nowastowski-Stock: Per il sistema esterno, abbiamo dovuto riconcepire il design del telaio di montaggio e più precisamente la tenuta alla trazione. Mentre questa è, con il KDS, una conseguenza naturale determinata dal montaggio dall’interno degli elementi di tenuta, l'inserimento dall'esterno ha richiesto misure aggiuntive e la rotazione di 180° delle guide per l’inserimento degli inserti di alloggiamento degli elementi di tenuta, affinchè fossero in grado di garantire la tenuta alla trazione. Abbiamo risolto questo ulteriore problema con una copertura del telaio che blocca e fissa gli elementi di tenuta, a sua volta fissata a scatto sul telaio. Il KDSI viene quindi montato e installato nello stesso modo del KDS, ma dall'esterno dell' involucro. L’elemento caratterizzante del KDSI è fondamentalmente costituito dal coperchio, i cui due semigusci vengono poi posizionati intorno ai cablaggi, bloccati insieme e poi il tutto fissato a scatto sul telaio. Come ulteriore effetto, il coperchio del telaio funge da copertura delle viti, fornendo un aspetto visivo pulito ed elegante. Questa situazione, in funzione al tipo di applicazione, può rappresentare anche un vantaggio in termini di igiene. Poiché abbiamo dato grande importanza nell’ambito di tutto il nostro progetto a un'installazione semplice e comoda, abbiamo dovuto investire tanto nella progettazione. Questo vale anche nell’ambito del grado di protezione.

In che modo il grado di protezione è stato una sfida?

Jörg Nowastowski-Stock: A differenza di altri prodotti, i nostri sistemi di gestione dei cavi integrano  guarnizioni in TPE annegate nella struttura. Garantiscono pertanto una tenuta sicura e secondo l‘IP66 su qualsiasi superficie, inoltre non hanno la possibilità di spostarsi dalla loro specifica posizione o essere accidentalmente dimenticate. Questo semplifica notevolmente il montaggio e lo smontaggio del telaio. Inoltre, nell’ambito di questo progetto, abbiamo ottenuto un ulteriore vantaggio rappresentato dal fissaggio della copertura del sistema passacavi con il telaio. La guarnizione in TPE esercita una forza elastica sulla struttra del coperchio. Lo stesso montato a scatto può essere rimosso per le successive modifiche o regolazioni della combinazione, in tal caso è sufficiente effettuare una leggera pressione sulle sue aperture di rimozione. Un'ulteriore vantaggiosa innovazione riguarda la struttura del coperchio realizzata in plastica,  a nido d'ape , che conferisce alle parti stampate una maggiore durezza e robustezza  meccanica nonchè una particolare resistenza alla deformazione dipendente dalla temperatura.

La vostra azienda ha creato e ampliato in breve tempo la nuova divisione „Sistemi di gestione dei cavi“. Cosa ha portato a questo cambiamento di orientamento per un produttore di morsettiere tradizionale come CONTA-CLIP?

Jörg Nowastowski-Stock: Non lo consideriamo un cambiamento di indirizzo , ma una diversificazione essenziale della nostra gamma di prodotti. Per CONTA-CLIP, le morsettiere modulari sono una parte fondamentale della nostra attività e tale rimarrà.  Siamo molto orgogliosi e soddisfatti della rapida espansione della nostra nuova divisione avvenuta nell’arco di soli tre anni. Vediamo la nostra missione nell’ambito della fornitura di tecnologia di connessione e di accessori che permettono al cliente di cablare in modo affidabile e il più rapidamente possibile. Il vantaggio, in termini di tempo, è diventato un fattore chiave e un argomento di vendita decisivo per i componenti di installazione, sia che si tratti di morsetti che di passacavi.

Il percorso dal morsetto al punto di ingresso o uscita dell’involucro era per noi quasi inevitabile.

Da ormai diverso tempo offriamo anche un vasta gamma di soluzioni per il collegamento di cavi schermati caratterizzato dalla gamma SAB, inoltre canaline di cablaggio, guide Din, pressacavi e, non ultimo, una gamma completa di cassette. Già allora, il grado di protezione rappresentava un punto focale.

Mentre si ragionava sulle eventuali lacune pensavamo a come individuare eventuali carenze nell’ambito dei sistemi di alimentazione convenzionali, ci è venuta l'idea del KDSClick. Quando poi, nel corso di piccole ricerche preliminari, abbiamo scoperto quanto fosse grande la potenziale richiesta di un tale sistema di passaggio cavi preconfigurabile, abbiamo, a partire dal 2017, colto l'opportunità di espandere il nostro core business con una nuova e distinta gamma.

"Nel campo della gestione dei cavi, possiamo giustamente definirci un leader mondiale dell'innovazione."

In che misura questo è stato importante per il produttore di morsettiere CONTA-CLIP?

Jörg Nowastowski-Stock: Il business dei morsetti è un business di dislocamento. Questo significa che i produttori di questo segmento merceologico possono aumentare la loro quota di mercato solo ottimizzando e perfezionando i prodotti esistenti. Tuttavia, un approccio completamente nuovo non sarebbe né possibile né logico. Nell’ambito della gestione dei cavi, diversamente, la situazione era molto diversa. Lì abbiamo intuito vi fosse un vero e proprio vuoto di mercato. Da un lato, questo ci ha permesso di beneficiare di una nuova opportunità di crescita, dall'altro, nuovi prodotti nello stesso campo applicativo hanno consentito l’apertura di nuove opportunità alla gamma esistente. Pertanto nel campo della gestione dei cavi, possiamo giustamente definirci leader dell'innovazione a livello internazionale.

Qual è la differenza tra innovazione e leader di mercato?

Jörg Nowastowski-Stock: Sono convinto che CONTA-CLIP possa diventare leader di mercato in virtù della propria competenza e la leadership tecnica nei sistemi di gestione dei cavi. Tuttavia, abbiamo ancora molta strada da fare per raggiungere la corrispondente penetrazione del mercato. D'altra parte, in qualità di leader dell'innovazione, con la nostra vasta gamma di prodotti caratterizzati da un elevato numero di soluzioni innovative e vantaggi funzionali, rende innegabile gli standard qualitatitivi che abbiamo raggiunto. Grazie a logiche di approccio ai problemi completamente nuove, i nostri prodotti sono caratterizzati da argomenti di vendita davvero unici.

Questo il motivo per il quale, siamo stati in grado di ottenere rapidamente alcuni brevetti validi a livello internazionale. Inoltre, queste soluzioni innovative ci hanno permesso di ampliare il nostro programma di componenti riguardanti la gestione dei cavi in soli tre anni. Oggi siamo in grado di offrire ai nostri clienti  soluzioni di livello superiore. Questo non riguarda esclusivamente il KDSClick, il KDSI, i morsettti per cavi schermati EMC, i pressacavi e le versioni speciali per cavi piatti,  con i quali abbiamo già raggiunto un buon posizionamento di mercato, ma anche per le piastre flangiate della serie KDS-FP, che hanno dimostrato di essere soluzioni molto apprezzate. Per alcune realtà, i sistemi convenzionali passanti possono ancora essere considerati un'alternativa al KDSClick. Tuttavia, alcune soluzioni di grande formato per un massimo di 30 cavi elettrici o tubi flessibili, equiparabili al KDS-FP, non erano finora  disponibili sul mercato . Lo stesso vale anche per la soluzione realizzata per forature metriche . Con il KDS-R abbiamo introdotto il principio di forature diverse con dimensioni di un telaio esterno uniforme.

Parallelamente continua lo sviluppo della gamma di passacavi per cavi non intestati della serie KES-E. L'ultima novità in questo ambito è rappresentata dalle versioni rotonde della nuova serie KES-E-R. Al momento non vi sono altri produttori che possano vantare una simile completezza di gamma  prodotti in questo ambito - e siamo ben lontani dal ritenere di aver completato il nostro percorso. Al momento, non vediamo una mancanza di idee o altri fattori che ci impediscano di continuare a lavorare con questi ritmi e di sviluppare nuove soluzioni.

CONTA-CLIP sta già valutando progetti futuri in questo segmento?

Jörg Nowastowski-Stock: Sì, parecchi. Ad esempio, stiamo progettando nuovi sistemi di schermatura EMC integrata. Ci stiamo anche dedicando allo sviluppo di nuovi campi di applicazione al di fuori dell'automazione di fabbrica convenzionale. Di fondamentale interesse sono, per noi tutti, i settori in cui i cablaggi devono essere posati o sigillati, come ad esempio nel settore automobilistico. Anche il tema ATEX avrà in futuro uno sviluppo importante.

Clicca qui per il numero in lingua tedesca 6/2020 della rivista specializzata SCHALTSCHRANKBAU

Informatevi ora sul nostro annuncio di prodotto KDSI-SR

* Campo obbligatorio